Vai al contenuto della pagina
EMIGRATI E IMMIGRATI DELLA SARDEGNA

Biella: Fiducia e sostegno ai giovani per salvare Budelli

“Grazie per aver sostenuto il nostro progetto”.
Nei giorni scorsi, un foglio firmato da tutti i ragazzi della Classe IIB dell'Istituto Comprensivo "Vittorio Sella" di Mosso è stato consegnato alla signora Annamaria Bassanese a testimonianze dell’attenzione che i giovanissimi protagonisti hanno verso tutte le persone che stanno contribuendo a salvare l’Isola di Budelli dalla speculazione, perché diventi un centro di educazione ambientale per tutti gli studenti delle scuole italiane.
Il problema di salvare la piccola isola sarda è salito all’onore delle cronache proprio grazie agli studenti biellesi che, sensibilizzati dai loro insegnanti, hanno scritto una lettera alla stampa, ripresa poi da altri mezzi di comunicazioni, fino ad arrivare alla ribalta mondiale dopo una nota trasmissione televisiva condotta da Massimo Giletti.
A fianco dei ragazzi anche la presenza della comunità dei Sardi che, vivendo fuori, lontano dall’isola madre, diventa naturale punto di appoggio all’importante iniziativa promossa dal basso, da quelli che saranno gli uomini e le donne di domani.
“Gli adulti sono chiamati a rispondere all’appello con fiducia e con il sostegno economico” - afferma il presidente di Su Nuraghe nel ringraziare coloro che stanno aderendo alla campagna promossa dai ragazzi di Mosso. “Attraverso gesti di liberalità dobbiamo accompagnare i giovani a diventare grandi nel corpo e nell’anima”.
Simmaco Cabiddu
Allegato: Cristiano Cherchi e nonna Annamaria Bassanese ricevono l’attestato firmato dai ragazzi della Scuola di Mosso.

Oltre che a Su Nuraghe, le offerte possono essere versate direttamente, pagando con carta credito; indicazioni IBAN: visita il sito

Indirizzo emailnonsisbudellilitalia@gmail.com

Per contatti mail: - tel: 3316280557 Giuseppe - 3382615938 Riccardo.








sardegnamigranti@regione.sardegna.it
© 2018 Regione Autonoma della Sardegna