Vai al contenuto della pagina
EMIGRATI E IMMIGRATI DELLA SARDEGNA

Biella: i ragazzi di Mosso continuano, salvare Budelli è possibile

Sono state presentate tre realtà locali: HOBO refashioning tee, Hobo che, insieme alla “Bottega dei mestieri”, propone due linee di T-shirt in cotone EquoSolidale con applicazioni in tessuto, prodotte in laboratori in cui operano persone con disabilità; #restauriAMOla cestovia: campagna per far continuare a girare la cestovia del Camino, con raccolta fondi attraverso la Fondazione Funivie Oropa, che guiderà l’operazione dal 30 aprile alla fine dell’anno; Non si s-Budelli l'Italia, l’incredibile avventura di alcuni allievi e dei loro insegnanti della Scuola Media di Mosso per salvare l’isola di Budelli nel Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena dalle mani dei privati. Accompagnati dai loro insegnanti, Giuseppe Paschetto e Riccardo Ongaretto, hanno presentato la loro esperienza quattro giovanissime studentesse, Valeria Graziola, Lisa Attardo (biellesissime), con Eleonora Cavagna Fois e Angelica Urgeghe, sarde di terza generazione con nonni originari di Nulvi e Castelsardo, in provincia di Sassari.
Durante l’incontro, presente l’Ambasciatore di Budelli per Biella e Pollone (Massimiliano Zegna), sono stati comunicati i nominativi degli altri Nunzi operanti a Firenze (Sebastian Orrù), all’ITI Biella e Strona (Ilaria Ubertino) e a Vallemosso (Nicoletta Gatteschi). L’opera di sensibilizzazione si estende in diverse sedi.
Nel mentre, continua la raccolta fondi per salvare Buedelli. Oltre che direttamente a Su Nuraghe, le offerte possono essere versate direttamente, pagando con carta credito; indicazioni IBAN: www.nonsisbudellilitalia.com Per contatti mail: nonsisbudellilitalia@gmail.com - tel: 3316280557 Giuseppe - 3382615938 Riccardo. Info: www.informagiovanibiella.it - https://www.facebook.com/informagiovanibiella

Simmaco Cabiddu
sardegnamigranti@regione.sardegna.it
© 2018 Regione Autonoma della Sardegna