Vai al contenuto della pagina
EMIGRATI E IMMIGRATI DELLA SARDEGNA

La Costituzione italiana tradotta in bulgaro

09.01.2018 - L’Università di Sofia “San Clemente d’Ocrida” ha appena pubblicato un interessante volume in lingua bulgara dedicato alla Costituzione italiana, in coincidenza con il 70° anniversario dalla sua entrata in vigore.
A darne notizia è l’Ambasciata italiana spiegando che la pubblicazione fa parte della collana “Ex Costitutione” a cura del Professor Georgi Bliznashki, costituzionalista e autore dell’interessante ed originale saggio introduttivo.
L’autore ripercorre la storia del costituzionalismo italiano, partendo dallo Statuto Albertino per arrivare fino alla riforma costituzionale, e le tappe fondamentali della vita politica del Paese, analizzando in modo approfondito la Costituzione e le principali figure politiche. Bliznashki, come molti altri osservatori, condivide l’idea che la Costituzione italiana del 1948 sia tra le migliori del mondo per la sua chiarezza ed estrema semplicità, qualificandola anche come la prima costituzione che consolida i presupposti per una futura integrazione europea. La redazione scientifica del volume è a cura di Simona Veleva, dottoranda in Diritto Costituzionale dell’Università di Sofia.
Il testo bulgaro della Costituzione è opera dell’illustre traduttore Nikola Ivanov, Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia (2004) e noto italianista, di cui si ricordano anche le brillanti traduzioni di “Decameron” e di “Il nome della rosa” (1993).
Il volume è stato presentato ieri, 8 gennaio, presso la Nuova Sala Conferenze dell’Università di Sofia “San Clemente d’Ocrida”, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, Stefano Baldi, del Professor Bliznashki e di altri studiosi della materia. (aise)
sardegnamigranti@regione.sardegna.it
© 2018 Regione Autonoma della Sardegna