Vai al contenuto della pagina
EMIGRATI E IMMIGRATI DELLA SARDEGNA

Emigrazione: approvato il nuovo Programma Annuale

30.01.2019 - Riunitasi lo scorso 17 gennaio nella sede dell’Assessorato del Lavoro, la Consulta regionale per l’emigrazione, ha approvato il Programma annuale per l’emigrazione 2019 ed il Piano triennale 2019/2021. I due atti di programmazione prevedono, rispettivamente, gli interventi che la Regione Sardegna intende attuare nel corso del presente anno e le linee guida per il triennio 2019/2021, in favore delle comunità dei sardi all'estero e nella Penisola. Nel corso dei lavori dell'ultima seduta della legislatura, la Presidente della Consulta, Virginia Mura, ha ringraziato i convenuti per la notevole qualità dei progetti realizzati nello scorso anno e per aver veicolato, con iniziative di alto livello, i valori identitari e l’immagine dell’Isola nel mondo.
I lavori, inoltre, sono stati caratterizzati dalla presentazione del nuovo sistema di videoconferenza che ha consentito per la prima volta, al consultore del Canada e alla presidente del neocostituito Circolo di Detroit, impossibilitati ad intervenire fisicamente, di partecipare da remoto, ed assicurare in tal modo, la più ampia partecipazione dei 119 Circoli e delle cinque Federazioni riconosciuti ai sensi della l.r. 7/91.
Il Programma annuale 2019 prevede uno stanziamento di 2,314 milioni di euro, con un incremento di oltre 100 mila euro rispetto al finanziamento dell’anno precedente, e prevede progetti, sia a regia regionale, sia dedicati alla promozione culturale, economica e turistica dell’Isola.
Lo stesso Programma prevede inoltre: il rilancio della storica testata Il Messaggero sardo on-line e attività di formazione dei giovani dirigenti dei Circoli extra-europei di lingua inglese, il rifinanziamento del Master di secondo livello per la Comunicazione, realizzato dalle Università di Cagliari e di Tucuman (Argentina).
Le linee di indirizzo del Piano triennale, prevedono interventi sui progetti che privilegiano le iniziative atte a coinvolgere reti di Circoli e altri soggetti pubblici e privati (dalle Università agli enti locali, dai centri di formazione e di ricerca alle associazioni imprenditoriali e professionali). Un aspetto importante, sottolineato nell’atto di programmazione pluriennale, è rappresentato dagli investimenti sulla formazione dei giovani emigrati, per favorire iniziative di interscambio con il mondo economico e produttivo.
Entrambi i documenti sono stati approvati dalla giunta regionale.
In conseguenza di ciò, Il Servizio Coesione Sociale, ha elaborato la nota esplicativa da inviare a tutte le Associazioni, contenente le indicazioni per la predisposizione del rendiconto sui contributi erogati nel corso del 2018 e per la presentazione della domanda per l'annualità 2019. E' stato predisposto inoltre, l'elenco dei funzionari ai quali i circoli dovranno fare riferimento per tutte le procedure amministrativo - contabili nel corso del 2019.

Nota esplicativa 2019[file.pdf]

Elenco funzionari di riferimento[file.xlsx]
sardegnamigranti@regione.sardegna.it
© 2019 Regione Autonoma della Sardegna