Vai al contenuto della pagina
EMIGRATI E IMMIGRATI DELLA SARDEGNA

Cina: nasce il "BOARD" per coordinare la promozione del sistema Italia

11.04.2016 - Il Board - di cui fanno parte la sede diplomatica, i consoli generali a Shanghai, Chongqing, Canton e Hong Kong e il coordinatore della rete Ice in Cina - si riunisce periodicamente in video-conferenza.
"Un contesto vasto e complesso come quello cinese va affrontato in maniera organizzata, coordinata e coesa", ha spiegato l'Ambasciatore d'Italia a Pechino, Ettore Sequi, ideatore del Board. Partendo da questo concetto è nata l'iniziativa, che si propone di essere uno strumento per assistere in modo efficace, coerente e capillare gli operatori economici e aumentare l'impatto delle attivita' di promozione lanciate singolarmente dalla rete diplomatica e da quella di Sistema in Cina."La rete diplomatico-consolare, l'Ice, come anche la Camera di Commercio, le imprese e il mondo accademico in Cina sono diverse componenti di un unico insieme”, ha sottolineato Sequi. “Credo fortemente nell'unita' di tutti i soggetti, istituzionali e non, che si trovano nel Paese e per questo motivo fin dal mio arrivo ho puntato sullo spirito di squadra, potenziando i rapporti con tutti i soggetti nazionali che a diverso titolo operano in Cina". Il Board riflette in modo concreto la vocazione economico-commerciale della diplomazia italiana che, in realta' articolate e complesse come quella cinese, diventa strumento fondamentale per promuovere l'Italia in un'ottica integrata e di sistema. La cabina di regia, peraltro, è parte integrante della "Road to 50": il piano di approfondimento del partenariato strategico tra Italia e Cina, che condurrà nel 2020 al 50esimo anniversario delle relazioni diplomatiche bilaterali. Il 2020 è anche l'anno in cui si concluderà il XIII Piano Quinquennale cinese, appena approvato, che comprende settori di particolare interesse per le aziende del nostro paese. (aise)
sardegnamigranti@regione.sardegna.it
© 2021 Regione Autonoma della Sardegna